Fumo

Cosa Puoi Fare?

Perché conviene smettere

Smettere di fumare si può, farlo costa fatica, ma è una fatica che viene premiata. Il fumo fa male, ormai non esistono più dubbi scientifici a questo proposito ma è anche certo che smettendo la situazione fisica può migliorare decisamente.

* Già dopo due ore dall’ultima sigaretta la nicotina inizia ad essere eliminata dal corpo, tramite l’urina.
* Dopo 12 ore, il monossido di carbonio scompare dall’organismo ed il sangue è in grado di trasportare più efficacemente l’ossigeno ai tessuti.
* Dopo una settimana, tutti i sensi, in particolare il gusto, si acuiscono. L’alito migliora, sono più puliti denti e capelli. Anche la pelle ha un colorito più roseo. Scompaiono i sintomi d’astinenza.
* Dopo un mese, l’epitelio cigliato delle vie respiratorie, distrutto dal fumo, si ricostruisce e il muco è rimosso dai bronchi. La tosse elimina sostanze dannose. Cala il rischio d’infezioni respiratorie.
* Dopo un anno, il rischio di patologia cardiovascolare, cioè infarto o ictus, cala significativamente. Questo perché la nicotina agiva come vasocostrittore sulle arterie, restringendole.
* Dopo 6/7 anni, il rischio di sviluppare un tumore ai polmoni smette di crescere e dopo alcuni anni può ritornare all’incirca pari a quello di una persona che non ha mai fumato.

Smettendo di fumare si smette di accelerare il proprio invecchiamento
Questo miglioramento delle prestazioni riguarda sia l’esercizio fisico che le capacità organizzative e mentali.
Smettere di fumare significa non aver più il fiato corto e riuscire a:

* fare jogging
* nuotare a lungo
* andare in bicicletta anche in salita
* salire le scale senza doversi fermare ogni tanto per “tirare il fiato”
* camminare discutendo animatamente
* svolgere le faccende domestiche senza fatica
* giocare a tennis e battere una persona più giovane
* ballare
* fare esercizi di respirazione yoga
* fare ginnastica meglio e divertendosi di più

Il viso appare generalmente più disteso, più “pulito”, gli occhi sono più limpidi, si riducono le occhiaie e le borse palpebrali, l’alito è più fresco, i capelli non sono più impregnati di fumo stantio, il colorito diviene più roseo, tutta la persona appare più “ordinata”.

La casa appare più pulita, sparisce l’odore di fumo da tutti gli ambienti, senza neppure dover fare lo sforzo di vuotare i posacenere pieni.

Oltre a ciò, riuscire a smettere di fumare aumenta enormemente il senso di autostima, di rispetto di sé‚ e di orgoglio, ci si sente più apprezzati dalla propria famiglia, si è contenti di aver fatto qualcosa di positivo per se stessi.

 

Dieci consigli per smettere

La maggior parte delle ricadute avviene nei primi tre mesi.
Per superare la voglia di fumare sono utili alcuni accorgimenti:

  1. Smetti completamente da un giorno all’altro. Decidi il giorno in cui vuoi smettere.
  2. Elimina ogni pacchetto di sigarette, ogni accendino e tutti gli oggetti che possono ricordarti il fumo: è noto che la sigaretta o il pacchetto superstite sono spesso la causa della ricaduta.
  3. Cerca l’aiuto e il sostegno dei familiari e dei colleghi di lavoro. Informali che hai deciso di smettere e chiedi la loro collaborazione. E per “Scommetti che smetti?” scegli il tuo testimone.
  4. Individua tutte le circostanze che associavi alla sigaretta (caffè/sigaretta, pausa lavoro/sigaretta, TV/sigaretta) e mantieni alta la tua attenzione in queste occasioni. Impara ad affrontarle in modo nuovo, scoprendo altri motivi di piacere.
  5. Se la voglia di fumare è forte (la “crisi”, in realtà, dura solo 3-5 minuti), bevi molta acqua, fai alcune profonde inspirazioni e ricorda le ragioni che ti hanno indotto a smettere.
  6. La difficoltà a rilassarsi o a concentrarsi e altri disturbi sono legati alla dipendenza da nicotina e durano poche settimane. Vengono ridotti dalla terapia con farmaci: chiedi consiglio al tuo medico di fiducia, al farmacista o al locale Centro antifumo. È dimostrato che un’adeguata terapia raddoppia la probabilità di successo.
  7. Cerca di frequentare ambienti in cui non si fuma e di evitare per i primi tempi la compagnia di fumatori.
  8. Aumenta l’attività sportiva o motoria. Mangia leggero, consuma molta frutta e verdura, evita l’alcol ed il caffè.
  9. L’eventuale tendenza a ingrassare può essere tenuta sotto controllo: è dovuta per lo più al fatto che si tende a sostituire la sigaretta con il cibo. Ricorda che si ingrassa nel lungo periodo e che l’eventuale aumento di peso è reversibile. Fatti consigliare dal tuo medico o da personale qualificato.
  10. È vero che la maggior parte dei fumatori smette solo dopo alcuni tentativi, ma ricorda che ogni tentativo è diverso dal precedente e potrebbe essere quello buono.

Fonte (Scommettichesmetti.it)

jogger3

Alcuni consigli multimediali dai CDC di Atlanta:

http://www.cdc.gov/tobacco/campaign/tips/

Studi sul Fumo da tutto il mondo

http://smokefree.gov/research-studies

 

 

 

Annunci