Filatelia e Salute

 

Prima Mostra Filatelica On Line sull’evoluzione sanitaria nel ‘900

Vi sono vari modi per raccontare una storia. Quella della Sanità  in Italia può sembrare noiosa, ma se narrata attraverso le illustrazioni di francobolli, cartoline postali e timbri si riveste di un fascino con un duplice valore.
La  Posta, è stata utilizzata dallo Stato non solo come mezzo di educazione e  propaganda sanitaria con funzione quasi pedagogica, ma anche come strumento per la lotta alle grandi emergenze sanitarie provenienti dalla società in evoluzione, come la droga, l’AIDS, l’incremento dei tumori e delle cardiopatie. La Posta con i suoi timbri, francobolli e buste ha prontamente registrato i cambiamenti socio-sanitari.
La Mostra Come eravamo, prima mostra filatelica on line sull’evoluzione sanitaria nel ‘900, raccoglie un piccolo patrimonio di testimonianze filateliche che ci arricchiscono e forniscono lo spunto per una riflessione sul nostro sistema sanitario, riportato nelle cronache solo per i casi di malasanità e, mai quale esempio riconosciuto a livello internazionale come eccellenza. A cura di Leonarda Masseria

cri

 

Durante la prima guerra mondiale la Croce Rossa, unica organizzazione sanitaria sui campi di battaglia, svolse un ruolo di primaria importanza. Tra il 1914 e il 1918 furono centinaia di migliaia le richieste che l’agenzia si trovò a gestire, arrivando ad impegnare un personale di circa 1200 unità.

 

 

malaria

La malaria fino al XIX secolo, oltre ad essere molto diffusa in tutte le regioni del mondo a clima temperato tropicale, era presente anche in Italia e mieteva un enorme numero di vittime. La busta con francobollo è commemorativo dello studioso Giovanni Battista Grassi, la cui fama è legata, soprattutto, ai suoi studi
sulla malaria.

 

raggix

Commemorazione del centenario della scoperta dei Raggi X. L’8 novembre 1895 Wilhelm Röntgen (Premio Nobel per la fisica nel 1901) iniziò a osservare raggi X basandosi su scoperte precedenti a riguardo luce visibile su derivazione di gas nobili. Celebrativo per la scoperta dell’apparato del Golgi nel 1894 e l’assegnazione, nel 1906, del Premio Nobel al suo scopritore, Camillo Golgi.

 

montessori

Francobollo celebrativo del centenario della nascita Maria Montessori (1870-1952), una delle prime pedagogiste donne. Ha creato il sistema educativo delle classi miste per favorire la socializzazione e la cooperazione.

 

epilessia

Qui accanto è rappresentato un francobollo sulla lotta contro l’epilessia che riporta il disegno dell’andamento delle onde neurologiche nei soggetti malati.
Nel passato di questa malattia non se ne parlava poiché inspiegabile ed imprevedibile nelle sue manifestazioni.

 

droghe

La cartolina di prevenzione italiana risulta del tutto in linea con quelle che erano le politiche sanitarie mondiali e invitava alla non discriminazione e al non aver paura di parlare e tentare di arginare la malattia.
Il francobollo rappresenta il virus circondato da uno spesso muro, metafora per dire di difendersi e isolare questa terribile malattia.

 

alcol

Il Francobollo riporta la raffigurazione del dipinto denominato “Assenzio” di Edgar Degas che rappresenta l’intorpidimento di una coppia, consumata
dall’effetto del distillato e ne sottolinea l’isolamento e l’emarginazione spostando i soggetti quasi in disparte sulla superficie pittorica, che risulta per metà vuota.

 

droghe2

Qui sono riportati due francobolli (1977) e un timbro (1981) per la sensibilizzazione e prevenzione al fine di fermare le piaghe delle tossicodipendenze (sulla cartolina è apposto un timbro errato recante la data
1891 anziché il 1981).

 

fumo

La neoplasia (denominata comunemente cancro o tumore) è la crescita incontrollata e anormale di un gruppo di cellule, a scapito dell’omeostasi tissutale ed è determinata da alterazioni del loro proprio patrimonio genetico. Le neoplasie sono principalmente malattie ambientali, con la maggioranza dei casi attribuibili a fattori ambientali e una minima parte alla genetica.

 

seno

Questo francobollo è rappresentativo del 5° Simposio multidisciplinare malattie del seno nel quale si discusse sulle malattie e le patologie più subdole come i tumori del seno. Parlarne, lanciare un messaggio, anche forte, per spingere alla conoscenza, all’approfondimento e soprattutto alla prevenzione. Anche questo è il ruolo di un francobollo.